Cooking Ally. Tortine alle carote (Camille)

29.11.12


Torna uno degli appuntamenti dei miei disastri ai fornelli. Un momento "richiesto" dalle varie richieste di ricetta dopo aver postato una foto su Instagram delle mie tortine alle carote!
L'appuntamento con Cooking Ally - disastri ai fornelli è molto raro perchè io e la cucina non siamo molto amiche, ma la cosa che adoro fare più frequentemente sono i dolci!
Aver riscoperto grazie al mio nipotino il sapore delle Camille, le merendine della Mulino Bianco alle carote, mi ha fatto venire voglia di provare a farle in casa.
Difficilmente si potrà riprodurre lo stesso sapore perchè, benchè siano fatte con carote, mandorle, succo d'arancia, son pur sempre merendine confezionate.
Io però ci ho provato. Ho messo in moto le mie abilità di "ricercatrice su Google" (mi piace questo lavoro, esisterà un lavoro del genere?) e spulciando vari siti di ricette, confrontando dosi e metodi, sono riuscita a trovare la giusta direzione. Forse.

Dopo vari cambiamenti e piccoli accorgimenti sulla ricetta, ho dato la mia versione definitiva. Il sapore non è uguale uguale uguale alle Camille, ma sono buonissime. In casa mia sono andate a ruba solo qualche ora dopo averle sfornate.

Prima di passare alla ricetta, vi do qualche piccolo accorgimento così da non fare lo stesso errore che ho fatto io nella mia "prima volta". Questa ricetta non ha burro, ha olio. Vi consiglio VIVAMENTE di non utilizzare l'olio d'oliva. A chi fa dolci spesso sembrerà stupido leggere ciò ma, avendolo trovato in alcune ricette per la torta di carote e volendo fare qualcosa di più genuino, la prima volta ho usato l'olio d'oliva e la torta risultava davvero pesante! Un sapore troppo forte! Dunque, usate l'olio di semi, non vi sbagliate.

E passiamo alla ricetta per la mia torta o tortine (più appetibili per i bambini) di carote!

Torta di carote (o Camille)
300g carote (qualcuna in più se se ne vuole aggiungere grattugiate)
400g farina (oppure 300 farina 00 + 100 farina di mandorle)
300g zucchero
3 uova
100ml olio di semi (anche un po’ meno)
1 bustina di lievito per dolci
½ bicchierino di limoncello/amaretto oppure ½ bicchiere di succo di arancia (spremuta d'arancia o succo comprato)
Un pizzico di sale
[Se si vuole si possono aggiungere mandorle tritate più grossolanamente]

Tagliare a rondelle le carote e bollirle per 30 minuti o più, fino a quando sono ben cotte e si possono frullare facilmente.
Dopo cotte e raffreddate, frullarle con l’olio fino a farle diventare una crema.
Successivamente aggiungere le uova, lo zucchero, il liquore o il succo e un pizzico di sale.
Alla fine aggiungere farina e il lievito.
Mettere nel forno per 40 minuti (o più, conviene controllare sempre la cottura con il metodo dello “stecchino”) a 180°.

Ricordate, più carote ci sono e più la torta verrà bella aracione!


Apriamo un "momento confessione": Ieri, quando ho fatto le tortine, mi sono accorta di avere solo un uovo. Ovviamente me ne sono accorta proprio quando ho iniziato la preparazione. Erano le 3 del pomeriggio e i negozi erano chiusi, quindi ho messo solo quell'uovo sperando nel miracolo di una buona riuscita. Il miracolo è avvenuto. Anche con quel solo uovo sono uscite buonissime!

Ora tocca solo attendere il giudizio finale di mio nipote. Le mangerà o preferirà sempre quelle Mulino Bianco?
Love Ally


Potrebbe interessarti

6 Commenti

  1. wow, complimenti,s embrano davvero belle e buone!! ci proverò sicuramente a farle, speriamo bene ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, quando le farai fammi sapere :)

      Elimina
  2. Mi piace questa ricetta, devo provarla assolutamente! Complimenti per il blog è davvero interessante!
    a presto
    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono andate a ruba...! Grazie mille per il complimenti, a presto.
      A.

      Elimina
  3. Gnam Gnam...le camille sono da sempre la mia passione..volevo famele da sola, solo che non ho mai ottenuto lo stesso risultato del mulino bianco...proverò la tua ricetta...nuova iscritta...KIss Kiss
    missionemakeup.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena troverò anche io quella decisiva ve lo farò sapere...anche se sarà davvero difficile! Bacione e grazie per il follow.
      A.

      Elimina

Thanks for visiting NEW YORK CAN WAIT
Se ti è piaciuto il mio blog lascia un commento, sarai ricambiato con tanti cuoricini.

Seguimi anche su Facebook | Twitter | Instagram | Bloglovin' | Pinterest | Google+ | Tumblr

PRIVACY POLICY - INFO SU PRIVACY COMMENTI

La Blogger

About Me
Alessandra F.
sono una trentenne in formato pocket con 150cm che mi hanno permesso di fingermi "bimba" fino ai 14 anni...e forse lo faccio anche ora.
Vivo a Reggio Calabria, una città in cui sono circondata da Hogan e borse Piero Guidi. Io mi limito a comprare da Zara Kids. Lo smartphone è il prolungamento della mia mano e Instagram è l'album fotografico della mia vita solo perchè provvisto di filtri antiocchiaie. Potrei dire di essere una geek girl, ma ve lo confermerò quando ne capirò il significato.
Sono social sul web ma antisocial off line. Mi basta Twitter.
Alterno deliri rosa cipria e anelli con teschi.
Ah, sono scemissima, ma sono brava a nasconderlo.
Scrivetemi:
alessandra@newyorkcanwait.net


Note & Condizioni

DISCLAIMER E REGOLE DEL BLOG
INFORMATIVA PRIVACY
COOKIE POLICY
COOKIE POLICY in English
CREDITS



CREATIVE COMMONS

New York can wait…
New York can wait di Alessandra F. è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at www.newyorkcanwait.net.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso alessandra@newyorkcanwait.net.

Credits

Some pictures on newyorkcanwait.net have been taken from the web, if you are the holder of rights to images posted on the blog, send me an email to alessandra@newyorkcanwait.net. Please do NOT copy contents from this blog!
-----------------------------------------------------
Alcune foto su newyorkcanwait.net sono state prese dal web, se siete detentori di diritti di immagini pubblicate sul blog, inviatemi una email a alessandra@newyorkcanwait.net. Per favore, NON copiate i contenuti di questo blog!


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.

󾠣 BLOG www.newyorkcanwait.net☕ IG instagram.com/newyorkcanwait_󾁀 TW twitter.com/newyorkcanwait_󾆕 Pinterest it.pinterest.com/newyorkcanwait󾆮 Snapchat nycanwait

Posted by New York can wait on Giovedì 29 ottobre 2015
buzzoole code
ABOUT alessandra@newyorkcanwait.net DISCLAIMER E REGOLE DEL BLOG INFORMATIVA PRIVACY COOKIE POLICY COOKIE POLICY in English CREDITS NEWSLETTER Info su Newsletter/Commenti.