Solo il meglio del sole

24.6.11


Sono apparse ormai all'orizzonte le giornate di caldo e afa e qualcuno di noi ha già goduto di qualche giornata al mare. Come ogni anno, fervono i preparativi. Oltre ad abitini leggeri, costumi e shorts, nella valigia estiva ci mettiamo sempre i nostri desideri (ottenere un'abbronzatura smagliante) misti a buoni proposti (evitare scottature ed eritemi). Per realizzare entrambi ci bastano solo idee chiare, informazioni precise e una buona protezione... prima, durante e dopo l'esposizione al sole!


Poche regole d'oro.
Al mare, prima di uscire all'aperto, d'obbligo un prodotto schermate su viso, collo décolleté e dorso delle mani. In spiaggia l'operazione va ripetuta su tutto il corpo per abituare gradualmente la pelle all'aggressione del sole, senza stress da radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cutaneo. La prima settimana, dunque, sì a prodotti ad alta protezione (Spf 30/50), per poi passare alla media (Spf 15/10), anche a seconda del proprio fototipo.

Che sia crema, latte, emulsione o gel, il solare deve garantire una schermatura ad ampio spettro, con filtri anti UVA (che prevengono l'invecchiamento precoce), UVB (contro eritemi e scottature) e, possibilmente anti-infrarossi, in grado di peggiorare la couperose e accelerare il photoaging. Tuttavia nessun prodotto filtra tutti i raggi UV, ma l'uso di solari appropriati protegge dai rischi del cancro della pelle, evita arrossamenti ed eritemi e previene il fotoinvecchiamento della pelle.
Altra importante caratteristica del solare: che sia resistente all'acqua, e non solo in caso di bagni frequenti, al sole si suda e il sudore può far scivolare via il prodotto.

Quest'anno io ho scelto di provare la linea Equilibra all'aloe vera. Ho sempre sentito parlare bene di questa linea quindi ho colto l'occasione per provare il Latte solare Spf 6. Non lascia traccia e si assorbe facilmente...io che non ho mai amato le creme solari per l'effetto "bianchiccio", lo amo! E per i primi giorni ho deciso di prendere il nuovo solare Kiko Mini Formato Spf 30. Utilissimo secondo me questo formato per i fattori di protezione alti, soprattutto per chi, come me, li utilizza durante i primi giorni d'esposizione... e per evitare lo spreco di buttare l'anno successivo un solare ancora mezzo pieno!!!


Per prevenire le macchie brune, che compaiono soprattutto sulla zona T (fronte, naso e mento), perfetto uno stick solare per zone del viso a rischio.
Perfetto anche lo Stick Sunscreen Kiko Spf50 per zone sensibili


Altra buona regola, specie se la carnagione è chiara, è quella di esporsi gradualmente, evitando le ore centrali del giorno (tra le 11 e le 15), quando gli Uv cadono perpendicolari alla terra.

Non dimenticare mai un cappello e uno spray solare specifico per i capelli, che previene la disidratazione e la perdita di colore.
In spiaggia, infine, niente profumi, nè deodoranti alcolici. Macchiano la pelle!


Operazione Doposole.
Il rituale beauty di una giornata di mare non si chiude insieme all'ombrellone! Continua a casa. Sul viso una maschera idratante e lenitiva, a base di aloe e antiossidanti, come vitamine C ed E, coenzima Q10 e acido lipoico, farà riprendere la pelle dall'aggressione solare a cui è stata sottoposta, attenua i rossori e lo stress accumulati. Per il corpo, dopo la doccia, sì al doposole che ripristina il film idrolipidico della pelle. Ideali un latte o un'emulsione ristrutturanti e nutrienti, ricchi di ceramidi e acidi grassi essenziali, vitamine e oli vegetali. Si deve massaggiare con lievi movimenti circolari, partendo dalla caviglia e andando verso l'alto.

Come doposole ho voluto donare alla mia pelle la freschezza dell'aloe! Sempre della linea Equilibra, il Latte Doposole. Fresco, si asciuga facilmente e non lascia quell'effetto appiccicaticcio tipico delle creme "grassocce".


In caso di bruciori, arrossamenti e scottature???
Ai primi sintomi meglio sdraiarsi all'ombra in un ambiente ventilato e fresco, evitando le fonti di calore e bere acqua in abbondanza per reintegrare i liquidi persi.
Se la scottatura è lieve, basta un impacco di acqua fresca o tiepida per alleviare il dolore, applicando successivamente una crema doposole idratante ed emolliente a base di aloe vera. L'importante è che la texture non sia troppo ricca: rischierebbe di formare una barriera sulla pelle, impedendole di respirare e, quindi, di rigenerarsi.
Se, invece, il problema è più serio, si consiglia di consultare un medico.
In ogni caso, niente sole, naturalmente, per alcuni giorni.


Anche i rimedi naturali aiutano.
Se la scottatura non si è ancora manifestata, ma avete l'impressione di aver preso troppo sole, si può prevenire il peggio con ripetute docce o spugnature fredde. Utile anche un bagno di circa 20 minuti con acqua e bicarbonato, che attenua il bruciore e contrasta la formazione delle bolle.
Per un sollievo immediato, si può puntare su prodotti a base di latte, come lo yogurt. Se ne stende uno strato abbondante, si lascia agire per 30-45 minuti, per poi asportare tutto con acqua tiepida.
Si può anche immergere nel latte freddo un fazzolettino di cotone, applicarlo sulla pelle scottata e poi rimuoverlo sempre con acqua tiepida.


Impariamo a leggere l'etichetta.
Da controllare sulle confezioni dei solari la presenza di Spf (Sun Protector Factor) o dell'Ip (Indice di protezione), che difende dai raggi UVB e del Ppd (o metodo delle pigmentazione permanente), in grado di garantire una barriera dagli UVA pari ad almeno 1/3 di quella dei precedenti.
Inutile cercare un solate a protezione "totale" o "sun-block", poichè non esiste più. Nessun trattamento è in grado di schermare completamente i raggi, a causa delle variabili ambientali.
Attenzione: creme, oli e spray con Spf inferiore al 6 non vanno considerati "solari" in senso stretto, ma abbronzanti senza filtro, per le fan della tintarella selvaggia!

Come scegliere il solare con la protezione giusta per la propria pelle? Fai questo test per scoprire il tuo fototipo e capire che crema solare scegliere, quale fattore di protezione preferire e quali sono le buone abitudini per un’abbronzatura al top.
Inizia il test!





Spero vi sia stato utile questo post. Devo ammettere che fino alla scorsa estate io ero una di quelle che utilizzava solo oli e superabbronzanti senza protezione, ma dopo aver letto tutti pericoli a cui ci sottoponiamo quando stiamo sdraiati al sole..beh un pò di strizza m'è venuta...! 
Ho sempre odiato le creme protettive perchè fino a qualche anno fa lasciavano sempre una patina bianca sulla pelle..ma devo ammettere che oggi non esistono più questi tipi di creme. Dunque non abbiamo più scuse!  Armiamoci di cappello, occhiali e una bella protezione e godiamoci quest'estate caldissima!!

Love. Ally

*informazioni lette su TV Sorrisi e Canzoni - Speciale Benessere e siti web

Potrebbe interessarti

4 Commenti

  1. Molto interessante qst post!
    Baciiiii!

    RispondiElimina
  2. @Vαииα ♡
    Graazie, è una sorta di Vademecum anche per me...!!! ;) bacini

    RispondiElimina
  3. solo per la cronaca...
    la FDA ha constatato che le protezioni da 30 in su hanno tutte lo stesso effetto..
    e che le diciture:"resistenze all'acqua o al sudore etc" sono false e tendenziose in quanto non esistono prodotti in grado di garantire una tale protezione... ;)

    RispondiElimina
  4. @Gei ti ringrazio per questa informazione, effettivamente non mi sono informata sotto questo punto di vista. Ho letto per quanto riguarda i waterproof che le diciture sono false, beh in effetti è vero...ma è vero pure che sull'etichetta dei solari c'è scritto di ripetere l'applicazione dopo aver sudato e dopo i bagni. Per il grado di protezione ho letto che ci sono delle diverse restrizioni in vigore per i vari Paesi del mondo e che dal prossimo anno ci sarà una regolamentazione unificata standard che aiuterà anche il consumatore a scegliere il prodotto più adatto.

    Ti riporto i link: http://www.fondazionemelanoma.org/leggi.php?ID=85
    http://hea.wyzgo.it/index.php?lang=it&PageURL=articles%2Fs%2Fu%2Fn%2FSunscreen.php&cat=HEA0502
    http://www.news-medical.net/news/20110615/13755/Italian.aspx

    comunque ti ringrazio per questo commento, mi hai fatto imparare una cosa in più.. :D

    RispondiElimina

Thanks for visiting NEW YORK CAN WAIT
Se ti è piaciuto il mio blog lascia un commento, sarai ricambiato con tanti cuoricini.

Seguimi anche su Facebook | Twitter | Instagram | Bloglovin' | Pinterest | Google+ | Tumblr

PRIVACY POLICY - INFO SU PRIVACY COMMENTI

La Blogger

About Me
Alessandra F.
sono una trentenne in formato pocket con 150cm che mi hanno permesso di fingermi "bimba" fino ai 14 anni...e forse lo faccio anche ora.
Vivo a Reggio Calabria, una città in cui sono circondata da Hogan e borse Piero Guidi. Io mi limito a comprare da Zara Kids. Lo smartphone è il prolungamento della mia mano e Instagram è l'album fotografico della mia vita solo perchè provvisto di filtri antiocchiaie. Potrei dire di essere una geek girl, ma ve lo confermerò quando ne capirò il significato.
Sono social sul web ma antisocial off line. Mi basta Twitter.
Alterno deliri rosa cipria e anelli con teschi.
Ah, sono scemissima, ma sono brava a nasconderlo.
Scrivetemi:
alessandra@newyorkcanwait.net


Note & Condizioni

DISCLAIMER E REGOLE DEL BLOG
INFORMATIVA PRIVACY
COOKIE POLICY
COOKIE POLICY in English
CREDITS



CREATIVE COMMONS

New York can wait…
New York can wait di Alessandra F. è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at www.newyorkcanwait.net.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso alessandra@newyorkcanwait.net.

Credits

Some pictures on newyorkcanwait.net have been taken from the web, if you are the holder of rights to images posted on the blog, send me an email to alessandra@newyorkcanwait.net. Please do NOT copy contents from this blog!
-----------------------------------------------------
Alcune foto su newyorkcanwait.net sono state prese dal web, se siete detentori di diritti di immagini pubblicate sul blog, inviatemi una email a alessandra@newyorkcanwait.net. Per favore, NON copiate i contenuti di questo blog!


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.

󾠣 BLOG www.newyorkcanwait.net☕ IG instagram.com/newyorkcanwait_󾁀 TW twitter.com/newyorkcanwait_󾆕 Pinterest it.pinterest.com/newyorkcanwait󾆮 Snapchat nycanwait

Posted by New York can wait on Giovedì 29 ottobre 2015
buzzoole code
ABOUT alessandra@newyorkcanwait.net DISCLAIMER E REGOLE DEL BLOG INFORMATIVA PRIVACY COOKIE POLICY COOKIE POLICY in English CREDITS NEWSLETTER Info su Newsletter/Commenti.